Il digitale in Italia

Amedia7 News   •   17 Dicembre 2020

L’emergenza Coronavirus sta spingendo le aziende verso la digitalizzazione. Una tendenza trasversale che sta investendo, da un lato, il canale delle vendite e il business di molte aziende; dall’altro, sta contagiando anche settori quali finanza, banche e assicurazioni. A parlare sono le percentuali di crescita. Per quanto riguarda il web marketing, per intercettare i clienti e trovare nuovi canali di vendita, quasi una impresa su due, secondo uno studio condotto da Marketing01, ha avviato campagne di Google Ads, cioè la possibilità di inserimento di spazi pubblicitari all’interno delle pagine di ricerca di Google.

Mentre l’Osservatorio Fintech & Insurtech della School of Management del Politecnico di Milano rivela come, nel lockdown, il 51% dei clienti italiani ha avuto necessità di interagire con la sua banca e il 73% di questi si dice soddisfatto del servizio ricevuto grazie agli strumenti digitali.

Web marketing avanti tutta

Il 49% delle aziende ha avviato campagne Google Ads, il 78% punta sui social, il 68% ha avviato un restyling del sito internet. Il 38% ha scelto un solo strumento sul quale investire negli ultimi tre mesi mentre il 53% ha puntato su due o più strumenti di web marketing.

È quanto si rileva dalla lettura dello specifico studio condotto da Marketing01 in base al quale le pmi che negli ultimi quattro mesi hanno avviato almeno un’azione di web marketing sono cresciute dell’86% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.I settori in cui si è registrato il maggiore incremento sono il commercio al dettaglio di prodotti artigianali e la ristorazione, seguiti dai servizi resi da professionisti e dal turismo.

Solo il 9% degli imprenditori coinvolti nell’indagine ha preferito proseguire in maniera «tradizionale».

Per quanto riguarda gli strumenti utilizzati, il 78% del campione ha scelto di investire principalmente sui social network, soprattutto Instagram e Facebook, in seconda battuta anche su YouTube e LinkedIn, mentre Twitter sembra essere poco utilizzato in ambito marketing.

Il 62% delle pmi rispondenti è intervenuto con significative modifiche al proprio sito web, in particolare attraverso il restyling grafico, la modifica del menù e la riorganizzazione dei contenuti più in ottica seo (l’ottimizzazione per i motori di ricerca), ma anche puntando sulla creazione di funzioni di e-commerce.

Sempre più imprenditori si stanno affacciando su nuovi canali di vendita, il 34% ha deciso di inserire la propria attività su Google shopping,
il 26% su altre piattaforme di vendite online, il 19% ha realizzato una propria piattaforma di e-commerce, mentre il 21% ha previsto come unica nuova opportunità di acquisto l’ordine tramite social, telefono e WhatsApp.

Sommario
Il digitale in Italia
Titolo dell'articolo
Il digitale in Italia
Descrizione
L’emergenza Coronavirus sta spingendo le aziende verso la digitalizzazione. Una tendenza trasversale che sta investendo, da un lato, il canale delle vendite e il business di molte aziende. A parlare sono le percentuali di crescita.
Autore
Nome dell'editore
Amedia 7 Srl
Logo editore